L’ombra di uno spaventapasseri

“Un giorno sono diventato uno spaventapasseri. Prima ero un bambino, adolescente o donna, una persona, qualcosa. La mia vita non andava né bene né male, quando sono morto, ma non sono morto del tutto. Ho cominciato a vivere come fanno gli spaventapasseri: legno nell’anima e paglia nelle mani. Non è grave, sapete: uno spaventapasseri soffre meno di un essere umano, … Continua a leggere

Incredibile!

Ci chiamano pubblici connessi! Ma quello che mi è accaduto non avveniva nemmeno quando la connessione viaggiava a 56 K! Il post che ho pubblicato oggi, in realtà è stato scritto il giorno dopo la manifestazione del 13 febbraio. Peccato che però my blog avesse deciso che non esistevano più blog abbinati alla mia login. Da quando sono diventata abitauel … Continua a leggere

Se non ora, quando?

Se non ora quando? Bello. Bellissimo vedere tanta gente in piazza. Di tutti i ceti, età, interessi e orientamenti religiosi. Di tanti colori di pelle e pochi colori politici, come era ovvio che fosse. Il popolo chiede a gran voce le dimissioni del premier e, forse per la prima volta in Italia, risponde compatto con un gesto evidente, simbolico ma … Continua a leggere

Esperienze di vita in circostanze di…

Alitalia. La compagnia di bandiera che abbiamo salvato dalla crisi. La compagnia che rappresenta l’italia e, come dice qualcuno, la nostra italianità. Ieri dovevo imbarcarmi – termine quanto meno inadeguato al mezzo in questione – su un volo Alitalia, destinazione Linate. L’aereo, ormai in fase di decollo, blocca improvvisamente la sua ascesa…la tipica frenata che si fa in auto quando … Continua a leggere