Content- itori

Quando si può si naviga qui e la alla ricerca di qualcosa di nuovo e interessante…così, visto che a lavoro si ricomincia a parlare di possibili strumenti per la content analysis ho fatto una piccola ricerchina e devo dire che in giro ci sono molte cose interessanti…

A partire da questo blog in cui si parla di media analysis a 360 gradi…per finire a questa sessione..interamente dedicata a programmi di varia natura ed efficacia dedicati alla content analysis…

be..che dire…tra tutti questi occorrerà scegliere..sicuramente mi affiscinano molto quelli che riescono a combinare testuale e visuale..alcuni programmi della lista sono addirittura in grado di fare delle analisi comportamentali a partire dalle registrazioni vide e audio…così come vorrei riuscire a capirne di più di uei programmi diciamo “narrativi” che sono in grado di fare analisi di testi aperti molto ricchi e possono addirittura fare una diagnosi clinica  a partire dalle informazioni imputate…ma ci pensate? affidare i propri più intimi segreti a una “macchina” che estrae – alla fine di un lungo processo elaborativo, con il mio pc molto rumoroso – quello che “sei”…

ovviamente questa è un’estremizzazione utopica…però…

am

Content- itoriultima modifica: 2009-01-29T11:25:23+01:00da ale_mika
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Content- itori

  1. uhm…veramente esistono questi programmi?
    insomma sulla questione di quanto possa essere affidabile una macchina si sono già spese parole a non finire (a partire da…Turling? può essere? -questo pc è troppo lento per googlarlo…lol…mi rifiuto!) quindi magari non mi metto pure io a scimmiottare chi ne sa più di me, ma…una macchina? interpretare un testo? :-

  2. Si forse ho esagerato…”macchina” non è l’espressione corretta..intendevo dire “software”..e comunque sa un po’ di fantascientifico che uno strano meccanismo programmato da qualcuno sia in grado di fare l’anamanesi di un paziente in base al suo comportamento e al testo delle verbalizzazioni..mi sa che finiremo tutti come in quel film di tom cruise (credo minority report) in cui un sistema persecutivo perfetto si trasforma in una congiura…
    Una macchina giudicherà la nostra salute mentale e se il verdetto sarà negativo saremo bannerizzati da mondo reale e virtuale sigh
    🙂
    baciooo

  3. uh…bè sì anche software fa un po’ paura come espressione in realtà 😛

    il film..ehm…la mia cultura cinematografica è molto ristretta…chiederò ad Alex che è il mio MDB vivente 😛

    (per il verdetto…eh…mi vedo già scomparire metà popolazione! :P)

Lascia un commento