L’ombra di uno spaventapasseri

“Un giorno sono diventato uno spaventapasseri. Prima ero un bambino, adolescente o donna, una persona, qualcosa. La mia vita non andava né bene né male, quando sono morto, ma non sono morto del tutto. Ho cominciato a vivere come fanno gli spaventapasseri: legno nell’anima e paglia nelle mani. Non è grave, sapete: uno spaventapasseri soffre meno di un essere umano, … Continua a leggere

Ritorno in campo: una ricerca empirica sui gruppi AMA

Ah… Credo che si colga dal titolo del blog e dal contenuto dei post…insomma…sappiamo tutti che faccio ricerca…e ricerca vuol dire stare sul campo…e allora ho deciso di raccontare quello di cui mi occupo adesso sperando di avere un po’ di visibilità in più. Negli ultimi anni mi sono dedicata al tema del lutto e soprattutto dell’elaborazione nell’ambito dei cosiddetti … Continua a leggere

Per non perdere le buone abitudini: lo scorso giovedì

C’ho messo un po’ a trovare la forza per raccontare l’ultimo incontro al gruppo…avevo bisogno di ordinare le idee e di ricreare quella giusta e salutare distanza di cui ho bisogno per non essere fagogitata da quei “macigni emotivi”. L’incontro è stato caratterizzato da due momenti. Un nuovo ingresso, C., una mamma di due gemelli, M. e L., che ha … Continua a leggere